Budapest 1889 – Gusen 1945

 

János Garay nasce a Budapest il 23 gennaio 1889 da genitori ebrei; combatte nella Prima Guerra Mondiale e per il suo valore viene decorato. Garay è stato uno dei migliori sciabolatori del mondo degli anni Venti. Nel 1923 vince il campionato nazionale ungherese. Fa parte della rappresentativa magiara che partecipa alle Olimpiadi di Parigi del 1924, vincendo la medaglia d’argento nella sciabola a squadre e il bronzo in quella individuale; ad Amsterdam nel 1928 si aggiudica l’oro nel concorso a squadre. Ai Campionati Europei del 1930, sale sul primo gradino del podio nella sciabola individuale e nel concorso a squadre si classifica al secondo posto. Garay è un personaggio molto noto anche nella vita pubblica, a causa del forte sentimento che lo lega alla sua terra entra subito nella lista della Gestapo quando i tedeschi invadono l’Ungheria. Nel 1944 viene arrestato e deportato a Mauthausen, dove muore l’anno successivo.

Guarda anche